poteva andare peggio! | varie ed eventuali

I lati positivi di un’estate dolomitica a Bologna.

3 Luglio 2013
Nella foto: le bellezze del Sudtirol
Nella foto: le bellezze del Sudtirol

Estate dolomitica, sì avete capito bene. Quel clima che ti fa dire ok, è estate, però aspetta che mi appoggio un attimo qui all’ombra… ah, che dolce fresco lambisce le mie stanche membra, aspetta che mi metto un golfino sulle spalle. Al sole è caldo, all’ombra fa fresco, ogni tanto piove e non si superano mai i 30 gradi di giorno e i 18/19 di notte. Ci fosse da fare la firma per avere l’estate dolomitica a Bologna per i prossimi cent’anni, credetemi, gliela farei a occhi chiusi.

Ma vediamo quali sono i lati positivi di un’estate dolomitica a Bologna.

1) Non si suda a secchiate anche solo per fare un passo, conseguentemente l’aria condizionata dei locali, uffici e negozi non è più un killer silenzioso della nostra flora intestinale.

2) E’ possibile indossare fino tre guardaroba contemporaneamente: quello estivo, quello primaverile e a volte quello autunnale.

3) Sembra sempre la fine dell’estate e invece è l’inizio! Gioia, felicità, giornate lunghe!

4) I gatti (e gli animali in generale) soffrono meno. Nello specifico i miei gatti riescono ancora a dormire e a svernare sul divano con me.

5) In tema di animali affettuosi, ammetto che anche il mio fidanzato è più propenso alle manifestazioni d’affetto che, normalmente cessano a luglio per riprendere a ottobre, quando si è meno appiccicosi.

6) Ogni tanto il “causa pioggia” fa rinunciare volentieri a qualcosa che non si aveva poi tutta questa voglia di fare (eh, non sono potuto venire al tuo evento, sai, pioveva).

7) Nessuna attività è preclusa, basta solo portarsi dietro il classico “giubbino”, quindi vai di cinema all’aperto, concerti, discoteche, locali, ecc… ma senza l’effetto “tuffo in scodella di brodo” dato dall’afa.

8) Visto che ci siamo presi gli oneri (leggasi: metri di neve durante l’inverno) mi sembra equo prenderci anche gli onori di questo clima da 1.000 metri s.l.m.

9) Nessuno ti guarda storto se non sei abbronzata.

… e ora due lati negativi.

1) L’appetito non cala, si continua a mangiare come a Natale. Cosa che su di me non incide particolarmente, tant’è che ho appetito perfino con 40 di febbre.

2) Magari non è il clima ideale da spiaggia… ma per un anno si può anche tradire il mare con la montagna.

3) Ogni tanto in bici si prende una barcata d’acqua.

(sulla gente che puzza o non puzza non mi esprimo: purtroppo quel problema non è stagionale, ahimè)

Voi che dite?
Siete del #teamMezzaStagione come me o non vedete l’ora che arrivi il caldo torrido?

LdC

Only registered users can comment.

  1. Ciao,
    sono capitata sul tuo blog per caso cercando informazioni sulle allergie e ho letto la tua disavventura. Mi hai fatta sorridere perché in questo momento io ho un problema analogo di malasanità, proprio per lo stesso guaio. :)
    Sono anche io di Bologna, quindi mi trovi ancor più solidale!
    Mi complimento per il blog, proprio carino! Hai un modo di scrivere che mi ricorda molto il mio ^^

  2. Aggiungo una postilla :)
    Ho letto “Chi è questa blogger” e diamine se mi somigli! :)
    Estate dolomitica forever, due gatti delinquenti, la passione per la fotografia, la scrittura e la tecnologia! Se hai anche quella per i viaggi allora siamo davvero simili. Mi sa che siamo anche coetanee.
    Continuerò a seguirti, da quel poco che ho letto mi piaci molto! Fai un salto nel mio blog, se ti va.

    Buon fine settimana dolomitico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *