pensiero del mattino | un po' di sano cinismo

Vedo e prevedo.

18 Settembre 2013

Tutti calmi e tranquilli e riponete il biglietto del Superenalotto: non ho improvvisamente ricevuto il dono della veggenza né ho particolari agganci con esponenti dell’Aldilà che mi sussurrano numeri nottetempo. Eppure, ho pensato stamattina mentre mi truccavo,
(momento sempre ricco di grandi riflessioni sul senso della vita)
che posso dire di avere un dono nell’interpretare la vera natura delle persone.

Sì, sono d’accordo che sia brutto giudicare ed etichettare, che ognuno di noi abbia il diritto di essere ciò che è senza che nessuno recrimini e, infatti, non ho intenzione di recriminare: dico solo che, negli anni, mi sono persuasa di avere una sorta di sesto senso che mi fa vedere oltre, come se mi venisse data la possibilità di grattare un attimo la scorza e scoprire l’essenza di chi ho di fronte.

Normalmente ciò accade al primo colpo o, al massimo, nel giro di un paio di incontri. Gli amici, i colleghi, spesso dicono che non è possibile, che sono una criticona, ma le mie impressioni non sono per forza sempre negative, a volte ho anche sentore di qualcosa di buono che si cela magari sotto una persona aggressiva, o scontrosa. Spesso, devo confessarlo, sono impressioni negative. Simpatico cazzone? No, squallido menefreghista. Timida? No, egocentrica. Poetico esploratore dell’animo umano? No, segaiolo. Mente illuminata? No, pallonara. Anarchico bohèmien? No, sfigato.
(gli aggettivi sono equamente suddivisi al maschile e al femminile, nessun egocentrico squallido menefreghista segaiolo pallonaro, uomo o donna che sia, si senta offeso in prima persona)
(e comunque lo siete)

Non dico che ci prendo tutte le volte, ma nove su dieci sì e, normalmente, la mia teoria viene confermata dopo quei 10 minuti, 10 giorni o 10 mesi, dopo i quali la maschera cade, la versione demo scade e la persona si rivela per quello che è. A volte un bluff, a volte una perla, ma io comunque ve l’avevo detto.

(se voglio mettere a disposizione del prossimo il mio dono?
Probabile.
Portatemi con voi e usatemi come il segugio con la trifola, in cambio chiedo solo uno Spritz)

LdC

Only registered users can comment.

  1. Buono a sapersi! Ma funziona anche per le cose di lavoro oppure solo nel ramo amicizie/conosco gente faccio cose?
    P.S.: grazie per il follow su Twitter (era ora!)

  2. L’espressione “la versione demo scade” è a dir poco geniale, la farò mia e te ne ringrazio.
    Tornando al tuo post, io ho un dono che è l’esatto opposto del tuo: spesso mi devo ricredere su un giudizio affrettato.
    Di contro, ritengo di possedere un’altra virtù: quando propongo una soluzione a un problema o un’idea che viene stroncata, 7-8 volte su 10 diventa, prima o poi, la soluzione da adottare o l’idea illuminante. Dopo quanto tempo succede? Dipende da quanto ci mette a venire in mente a qualcun altro :)
    Gischio

  3. La_Vanda: tesoro lo sai che quando vuoi… basta dirlo, a prescindere dalla preveggenza ;)

    Gischio: oh, a quelle ormai non ci penso neanche più. Mi sono specializzata nella tecnica ‘attendista’, tanto prima o poi se ne accorgono anche loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *