#ehDani | up close and personal

Like a number one

11 Novembre 2016

L’11/11 del 2015, alle 11.11 senza neanche farlo apposta e dopo lunga consultazione con Eugenia, facevo click e inviavo uno dei messaggi forse più giusti che io ricordi.
(che vi credete, ogni tanto capita anche a me di fare cose assolutamente giuste, tipo nel 2014 la casa al mare, quest’anno lo scooter, e così via)

Ho lungamente riflettuto sull’aggettivo da usare per definire quel messaggio e “giusto” mi sembra sia il più calzante. Tra l’altro, secondo la numerologia, l’1 è considerato un simbolo forte, un pensiero che è inizio,  la via della giusta azione: mi piace molto pensare alla forza (mia, per fare il passo), che non fosse un gran inizio invece lo so. Era né più né meno che una spinta per colmare un vuoto di qualcosa che c’era, poi non c’era più, ma un vuoto con cui non volevo più avere a che fare, diciamo così.
E se rileggete quel periodo particolarmente prolifico di post, secondo me si capisce che c’era una sottrazione importante nella mia vita, ma forse non si capisce, non lo so, comunque c’era.

Qui sul blog “appiccico” dei promemoria per tenere un lungo filo che racconti la mia storia e, anche se magari il prossimo 11/11 non starò qui a filosofeggiare, sono certa che ci sarà sempre un posto speciale per il ricordo di questa giornata e per la persona che vi è compresa.
Per ora penso solo che quel messaggio ho fatto veramente bene a scriverlo.

Smiling,
having fun,
feeling like a number one.
(Abba – Super Trouper)

LdC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *