varie ed eventuali

Cose che vorrei fare con il mio blog

4 Novembre 2019

Un blog, specialmente se ricco di contenuti di anni e anni di passione per la scrittura, è una piccola miniera d’oro. Lo dico con un po’ di orgoglio e consapevole del fatto di aver vissuto i cosiddetti anni d’oro in cui i blog, in assenza dei social network, erano delle community e dei veicoli potentissimi di comunicazione.

Con gli anni mi sono adagiata sugli allori, lo so perfettamente, poco stimolata dal desiderio di scrivere (dovendolo fare tutto il giorno, tutti i giorni, per motivi di lavoro, sai che spinta…) e dalla semplicità di utilizzo dei social che, con pochi click, mi permettono di esprimere il mio punto di vista o quel che penso, o quel che faccio, in un determinato momento.

Però mi scoccia lasciare che questo tesoretto rimanga qui inutilizzato, per cui ho pensato a un paio di opzioni per dare un po’ di aria a queste stanze.

La prima è registrare dei podcast con i miei blog post più apprezzati, oppure anche non particolarmente apprezzati ma che a me ispirano di più: letti dalla mia viva voce magari potrebbero riacquistare il ritmo di un tempo.

The second idea is to start writing in English. Not a real translation of my past blog posts, just a way to practice writing in a different language: after watching the most of tv series and movies and reading in original language, I really need to learn something more about writing (I need some training for speaking too, but please: one step at a time). If someone is reading: please let me know if my text is fluent and nice or if I need more modesty and/or a new English teacher.

Comunque non so se è capitato anche a voi ma ogni volta che penso a un miglioramento/rinnovo del mio blog mi sento un po’ megalomane, tipo Ma questa chi si crede di essere? poi però amen, siamo uno lo spasso dell’altro diceva sempre mia nonna.

Avrete presto mie notizie.
LdC

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *