LdC in libreria

VYNIL – Storie di dischi che cambiano la vita
(2017, Morellini ed.)

Ci sono dischi capaci di cambiare la vita, il corso delle cose, il concatenarsi di eventi. Sono dischi speciali, quelli di cui si parla in questa raccolta, scritti da 23 autori che si confrontano con la grandezza del disco, costruendo storie differenti ma sempre emozionanti, sulla potenza del vinile come strumento capace di modificare vite, cambiare cose, salvare esistenze, risolvere situazioni. Questa antologia raccoglie testi diversi ma accomunati da un unico comune denominatore: la magia del disco. 22 storie realmente accadute o totalmente inventate, racconti veri o situazioni soltanto immaginate, narrazioni in cui il disco è protagonista o buon comprimario. Perché la musica è un linguaggio primigenio, capace di far parlare chiunque il medesimo idioma.

NEL TEMPO E NELLO SPAZIO – Racconti sull’universo di Doctor Who
(2017, Pendragon ed.)

C’è una cabina telefonica blu che da quasi cinquantaquattro anni viaggia nel tempo, nello spazio e nell’immaginario di fan di tutte le età. Doctor Who è la serie più longeva di tutti i tempi: dal novembre del 1963, data della messa in onda del primo episodio, ha cambiato più volte interpreti, autori, registi, ma non il suo sensazionale mix di fantascienza, umorismo inglese, romanticismo e dramma.
Da qualche anno, grazie a un passaparola irresistibile e ad alcuni attori e autori brillanti e carismatici, da fenomeno tipicamente britannico Doctor Who è diventato un culto mondiale, con tantissimi ammiratori anche in Italia. Alcuni scrittori whovians, guidati da Gianluca Morozzi, Daniela Bortolotti e Alberto Petrelli, hanno dedicato il loro talento narrativo per omaggiare l’amato Dottore, in contemporanea con l’ultima stagione con Peter Capaldi come protagonista. Troverete così Dante Alighieri in viaggio nel Tardis, un pianeta popolato soltanto di Dottori, il Dottore alla ricerca di Guglielmo Marconi, una nonna che tra una frittura e l’altra forse ha combattuto nella Guerra del Tempo, una ragazza alle prese con un bambino inglese un po’ particolare, e tante altre avventure.
Nel tempo. E nello spazio.

NON DIRMI COME VA A FINIRE – 20 racconti sulle serie tv
(2016, Clown Bianco ed.)

“Oggi le serie TV non si guardano e basta. Oggi le serie TV si usano. Attraverso le loro storie, i loro personaggi, i loro tormentoni noi comunichiamo, giochiamo e, in molti casi, ci conosciamo. Quelli più creativi, come gli autori di questo libro, hanno capito che le serie televisive rappresentano anche una fonte di ispirazione, che li ha portati a scrivere i racconti contenuti in questo volume. L’operazione è di estremo interesse. Narrare una storia ispirata alla propria serie preferita rappresenta uno stupendo atto d’amore verso l’universo a cui si rende omaggio e una messa a nudo della propria irriducibile passione.”
(dalla prefazione di Attilio Palmieri)

L’ULTIMO BICCHIERE – Storie più o meno accadute nelle osterie Emiliano-Romagnole
(2016, Cicogna Ed.)

Un bicchiere, un tavolo, e della gente intorno. L’osteria è il posto in cui si raccontano certe storie, altre storie nascono tra una bevuta e l’altra, e le persone si incontrano, favorite dalla sottile incoscienza provocata dal vino. Con Hemingway e Bukowski come numi tutelari, Gianluca Morozzi e Luca Martini hanno raccolto un manipolo di scrittori e scrittrici amanti dei brindisi, non hanno dato limiti di genere, e hanno messo insieme questa antologia. Ogni autore ha dato un contributo personale spaziando dai ricordi d’infanzia, alle divagazioni psichedeliche, all’horror, al sentimentale, al demenziale… come in un’ideale serata passata a entrare e uscire da ogni locale della via, bevendo un bicchiere in ogni posto. Qui si possono trovare Dracula che visita tre volte la stessa osteria di Bologna a distanza di secoli o ci si addentra in uno Psycho Pub, oppure si scopre dove vanno a bere gli scrittori morti e stramorti, o si dividono calici con un aspirante Doctor Who, o… beh, scopritelo da soli. A cura di Gianluca Morozzi e Luca Martini e con la partecipazione straordinaria di Danilo Masotti
Gli scrittori da osteria sono: Luca Martini, Michele Marziani, Alen Grana, Danilo Masotti, Tommaso Raffoni, Barbara Panetta, Daniela Bortolotti, Antonio Bendini, Gianluca Morozzi, Alberto Petrelli, Francesco Palmisano, Mara Munerati, Elisa Genghini, Massimo Padua, Matteo Pedrini, Francesca Mazzucato, Francesca Viola Mazzoni, Claudia Grande, Alberto Andreoli Barbi, Alessandro Berselli, Fabio Rodda.

SERIAL KITCHEN
(2014, Cicogna Ed.)

Una regione mangereccia come l’Emilia-Romagna non poteva non sfornare diciannove autori pronti a cimentarsi in questa sfida letteraria e culinaria.
Una cena con sapori e portate di ogni tipo; dal noir all’umoristico, dalla fantascienza all’epistolare e all’autobiografico, passando per l’erotico e il rosa. Insomma, non ci si fa mancare niente.
Perché il coltello serve per uccidere, ma anche per mangiare.Gli autori seriali sono: Gianluca Morozzi, Paolo Alberti, Max Collini, Luca Martini, Gabriele Dadati, Alberto Andreoli Barbi, Roberto Carboni, Francesco Locane, Alberto Petrelli, Mara Munerati, Giulia Alberti, Alen Grana, Marinella Lombardi, Cecilia Mazzeo, Francesco Palmisano, Alessandro Berselli, Francesca Bonafini, Elisa Genghini.

SE SCRIVI TI SPOSO
(2011, JAR Ed.)

Rosalinda sogna di scrivere un libro ed è certa di avere tutte le carte in regola per farlo, se non fosse che ha una vita frenetica che non le permette di perdere tempo, ma soprattutto il difetto di essere estremamente pigra e inconcludente.
Decide quindi di circuire uno scrittore in modo da diventarne la Musa ispiratrice ed ottenere l’immortalità letteraria “come Beatrice per Dante, Laura per il Petrarca, Silvia per Leopardi, Lesbia per Catullo e Fiammetta per Boccaccio”. Di scrittore in scrittore, sullo sfondo della Bologna intellettuale fatta di presentazioni, aperitivi letterari e happening culturali, assieme all’inseparabile amica Marta, si muove alla ricerca della preda ideale.

FOBIERIL SOLUZIONE MANIAZINA
(2009, JAR Ed.)

Composizione: Ogni racconto contiene: Principio attivo: 16 pagine di soluzione automedicamentosa per fobie/manie. Eccipienti: ironia – adobe garamond pro (C-10,5), inchiostro nero, concentrato di scrittura.Come si presenta: Fobieril – soluzione maniazina si presenta sotto forma di soluzione di pagine concentrate (uso lettura). Il contenuto dell’antologia è pari a 19 racconti. Prodotto e controllato da: Elisa Genghini e Eliselle, per la Jar Edizioni e sotto licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale, 2.5Indicazioni terapeutiche: Ipersensibilità nota verso fobie e manie varie ed eventuali; è opportuno non utilizzarlo in caso di effettiva necessità, ma ogniqualvolta lo si desidera. Trattamento della noia incombente. Cura del tempo libero. Trattamento e prevenzione dell’inaridimento mentale. Controindicazioni: Allo stato attuale non esistono esperienze cliniche che dimostrino alcuna controindicazione del medicinale. Come usare il medicinale: Il medicinale può essere utilizzato durante tutta la giornata e ovunque (treno, autobus, letto, divano). La sua assunzione non provoca danni sistemici, nemmeno se prolungata. Il suo utilizzo è consentito anche in caso di gravidanza.Gli autori: Gianluca Morozzi, Eliselle, Paolo Alberti, Ivano Bariani, Gianluca Mercadante, Alessandro Berselli, Marco Nardini, Raffaella Krismer, Mario Bellina, Fiorenza Renda, Elisa Genghini, Francesca Bonafini, Gianmichele Lisai, Patrizia Caffiero, Alice Suella, Elisa Finocchiaro, Debora Ferretti, Luca Graziani, Simone Lamenta, Rossella Carnevari.