pensiero del mattino | poteva andare peggio!

Back to basics.

25 Ottobre 2015

E’ incredibile come, a conti fatti, le cose siano molto più semplici di come ti ostini a complicarle, per attitudine o per abitudine.

Ci pensi, ti arrovelli, chiedi aiuto agli amici, cerchi dentro di te nuove risorse per affrontare la circostanza da una diversa angolazione rispetto a come sei abituata, ti sforzi di pensare a 360°, di capire come mai per gli altri è tutto così semplice e naturale mentre tu sembri essere l’unica sfigata che non ci riesce.
E un po’ ti convinci veramente di esserlo, perché ormai ne hai provate tante, sei stanca, a volte ti sei perfino fatta male, ogni volta che ci pensi ti viene il fiato corto e quasi ti sei rassegnata ad essere condannata a scenderci a patti con certi risultati mediocri.

Invece, una domenica mattina ti alzi da letto, ti metti in moto per sbrigare le tue faccende, ti guardi intorno: c’è una bella luce che entra dalla finestra, hai un po’ di tempo per rilassarti, l’umore non è perfetto ma è abbastanza giusto.
Ti viene voglia di riprovarci un’ennesima volta, forse sarà un’altra sconfitta, forse andrà bene, ma sei determinata e lo fai.

Così, finalmente, ti trovi faccia a faccia con la semplice verità: al netto di tutti gli sforzi inutili, i diversi tentativi, i consigli che hai seguito scegli il back to basics, che forse è l’unica cosa intelligente da fare.
… per infilare il piumone nel copri piumone, non c’è niente di meglio delle quattro, vecchie, care, mollette da bucato fissate in cima.

LdC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *