#ImmuniAlTempo

Locali immuni allo scorrere del tempo

20 febbraio 2018

Alla luce dell’ennesima chiusura di un locale storico della nostra gioventù, ovvero il cinese di Vicolo Ranocchi, probabilmente in favore di qualche finto-osteria-fighetta con arredamento shabby-chic o, ancor peggio, finto industrial (che adesso piace tanto e che mi sento già di voler archiviare alla voce: cose di cui non se ne può più) con alcune menti illuminate abbiamo pensato di mappare i locali di Bologna che si conservano ancora intonsi dagli anni (almeno) 70/80 ad oggi.

Finora si è trattato di un documento condiviso con Google Drive e gestito fra noi, ma visto l’andazzo (e perché non capisco dove siano finite le “Note” di Facebook) è arrivato il momento di ufficializzarlo con un post sul mio blog, che insomma, sarà anche il 2018 ma i blog a qualcosa dovranno pur ancora servire!

Quindi, alla faccia della gentrification, ecco a voi la Mappatura dei locali immuni allo scorrere del tempo.
Finora è valida anche la provincia, se poi diventano troppi limitiamo solo al comune di Bologna.
Le regole potete bene immaginarle: esempio, bar sotto casa vostra che non ha più cambiato arredamento e stoviglie da quando andavate alle medie, sì. Locale di qualunque tipo che passa da una gestione all’altra senza soluzione di continuità, no. Operazioni commerciali di riesumazioni furbe (non faccio nomi), no. Osteria da Vito, nì.
Scrivetemi i vostri suggerimenti nei commenti al blog, o su Facebook, o fermatemi se mi incontrate in giro.
Ovviamente, i suggerimenti per la mappatura vanno argomentati, che io di tempo da perdere ne ho e anche parecchio, ma se mi metto a battere tutti i bar e ristoranti e balere di Bologna, oltre a ingrassare, mi licenziano.
Infine, se siete i gestori o i proprietari di questi locali immuni allo scorrere del tempo: fatevi vivi perché voglio dirvi che vi amo.

Aggiornamento al 22/02/2018, su alcune segnalazioni ci sono dei dubbi, il dibattito è aperto:

Ristorazione

Trattoria di Porta San Felice Porta San Felice angolo via Saffi
Trattoria Santa Viola Via Saffi di fianco al Maggiore
Pizzeria La Roda Zola Predosa
Ristorante cinese La Cina Via De’ Monari
Ristorante cinese La Rosa Via Mentana
Sabor Latino (baracchina) Viale C. Pepoli/Porta Saragozza
Trattoria Autotreno Via della Secchia
Trattoria Dall’Olio Via Scandellara
Ristorante Cinese Felicità Santa Viola
La Rustica Via Calabria
Pizzeria L’Amalfitana Via Massarenti
Trattoria Da Vito via Paolo Fabbri
Trattoria Re Di Coppe Via Scandellara
Pizzeria La Mela Piazza 4 novembre
Antica Drogheria Bergamini San Giovanni in Persiceto
Trattoria La Gigina Via Stendhal
Trattoria Serghei Via Piella

Bar/Pub/Locali

Bar Billi Via De Coubertin
Bar Cavour Piazza Cavour sotto al portico di fronte alla Galleria
Bar Sole Via Porrettana Sasso Marconi
Bar Edera Via Masia
Bar Samanta Lunetta Gamberini
Bar Jolly Cirenaica (forse chiuso?)
Dragon Pub Viale della Repubblica
Hostaria 4 gatti Borgo Panigale (si stanno trasferendo?)
Gelateria Bob80 Via San Donato
Bar Di Filippo Via Gagarin
Pub Number Ten Via Piave
Osteria Del Sole Vicolo Ranocchi
Bar L’Angolo Bazzano
Osteria Becco di legno via Palmieri
Osteria dello Scorpione Via Saragozza (forse ha chiuso?)
Caffetteria del Cavallino Via Ferrari
Cafè Des Arts Via San Felice
Circolo Pickwick Via San Felice
Osteria dei Poeti Via Dei Poeti
Bar Anna Casalecchio di Reno

Attività commerciali varie

Casa della Chiusura Lampo via San Vitale
La Merceria Via Mondo
Drogheria della Pioggia Piazza della Pioggia
La Coroncina Via Indipendenza
L’Edicola di Lino Via Pratello angolo Pietralata
Abbigliamento maschile via Ugo Bassi (forse Galleria del Toro?)
Natalia Bimbi Bimbi via Ugo Bassi
Forno Gaetano Fiorini via San Carlo
Nadia Burci ceramista via Majorana

L’hashtag ufficiale è #ImmuniAlTempo

Vi aspetto numerosi!
LdC

(photo courtesy F. Russo)

Only registered users can comment.

  1. Ciao, l’osteria dello Scorpione c’è ancora? e il Dragon Pub c’era ed era così anche negli anni ’80 o è roba più recente tipo anni novanta?

  2. L’edicola di Lino, all’angolo tra via Pietralata e via del Pratello. Prima di Lino c’era la sua mamma. Una (se non la prima ….) delle edicole di Bologna con libri in esposizione, con una scelta sempre ricca e inconsueta. Il banco dei quotidiani e le due vetrine, una su Pietralata e una sul Pratello, sono le stesse da decenni, curatissimme e sempre aggiornate. E i consigli di lettura di Lino spaziano in tutti i settori, offrendo, in un mondo di tecnologia, molte finestre sulla ricchezza che ancora si può trovare nella carta stampata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *